Inserisci le date per vedere i prezzi

barcelona-plazas

Visitate le piazze

Plaça de Catalunya

Plaça de Catalunya è per convenzione il centro di Barcellona, circondata da grandi edifici di centri commerciali. È il punto d’incontro sia per i locali che per gli stranieri.

Fu inaugurata nel 1927 dal re Alfonso XII e occupa una superficie totale di 5 ettari.

La piazza è circondata da sei sculture che rappresentano le 4 capitali della Catalogna, il lavoro e la sapienza. A un’estremità si erge il monumento al presidente Francesc Macià, opera di Josep Maria Subirachs.

  • Indirizzo: Plaça de Catalunya
  • Autobus: 7, 22, 24, 52, 54, 55, 59, 62, 63, 67, D50, H16, V13, V15
  • Metro: Catalunya (L1 y L3)
plaza catalunya

Plaça Reial

La piazza occupa il terreno di un antico convento di Cappuccini, distrutto nel 1835. Inizialmente il Comune cedette lo spazio per l’allestimento di un teatro che rimase in attività tra il 1842 e il 1848, mentre a seguito della costruzione del Gran Teatre del Liceu nel 1847, l’anno successivo si decise di affidare la costruzione di una piazza all’architetto Francesc Daniel Molina i Casamajó, destinata a esaltare la monarchia.

Oggi è una delle piazze più celebri di Barcellona ed è l’unica piazza porticata della città. Al centro della piazza troviamo la fontana delle Tre Grazie progettata da Antoni Rovira i Trias, mentre i due lampioni sovrastanti sono opera di Antoni Gaudí.

Le palme distribuite nella piazza le danno un tocco esotico, mentre la cingono una serie di edifici signorili uniformi e porticati che sono stati abitati da famiglie importanti di Barcellona.

La piazza è stata rinnovata completamente nel 1982.

plaza real
  • Indirizzo: Adiacente alla Rambla, scendendo sulla sinistra, proprio al di sotto di Carrer de Ferran.
  • Autobus: 47, 59, 120, V13, V15, V17
  • Metro: Liceu (L3)

Plaça Sant Jaume

Rinnovata nel 1823 e originariamente chiamata piazza della Costituzione, ha acquisito l’aspetto attuale per poi essere dedicata a San Giacomo. Su due lati della piazza troviamo gli edifici più importanti della città: il Palau de la Generalitat e il Municipio di Barcellona.

La piazza ha preso il posto dell’antico foro romano della città, nel quale si incrociavano il cardo (oggi Carrer Llibreteria e Carrer del Call) e il decumano (oggi Carrer del Bisbe, Carrer Ciutat e Carrer Regomir).

Dalla cattedrale si accede alla piazza attraverso Carrer del Bisbe, fiancheggiata da due torri romane. Proprio a metà della via si trova un falso ponte gotico che unisce il Palau de la Generalitat alla Casa dels Canonges. Questo ponte venne costruito nel 1928 ed è opera dell’architetto Joan Rubió i Bellver.

  • Indirizzo: dietro la Cattedrale, nel Barrio Gótico.
  • Autobus: 47, 59, 120, V13, V15, V17
  • Metro: Jaume I (L4), Liceu (L3)
plaza sant jaume

Plaça Universitat

In questa piazza confluiscono importanti vie come la Gran Via de les Corts Catalanes, la Ronda Universitat, Carrer dels Tallers e Carrer de Pelai.

Deve il suo nome all’Università centrale di Barcellona, ad opera dell’architetto Elies Rogent, costruita in uno stile ispirato al romanico catalano.

plaza universodad
  • Indirizzo: Confluenza di Ronda Universitat, Gran Via de les Corts Catalanes, Carrer dels Tallers e Carrer de Pelai
  • Autobus: 7, 52, 54, 55, 59, 63, 67, D50, H12, H16, V13
  • Metro: Universitat (L1)

Plaça Espanya

In occasione dell’Esposizione Universale del 1929 è stata creata questa nuova piazza progettata da Puig i Cadafalch per urbanizzare lo spazio, che scelse uno stile neoclassico con influenze barocche nell’intento di impressionare i visitatori che arrivano presso la sede dell’Esposizione.

La piazza divenne l’ingresso alla zona fiere della città (Fira de Barcelona) e l’architetto Jujol costruì al centro una fontana ornamentale, piena di sculture.

Da notare inoltre l’arena, trasformata in centro commerciale che offre una magnifica vista elevata, la Fira de Mostres, che attualmente ospita alcune delle più importanti fiere della città, le due torri veneziane, copia del campanile di San Marco a Venezia e, alla fine di Avinguda María Cristina, il Palazzo Nazionale con la fonte magica ai suoi piedi.

  • Indirizzo: Confluenza di Gran Via de les Corts Catalanes, Avinguda del Parallel, Carrer de la Creu Coberta e Avinguda de la Reina Maria Cristina.
  • Autobus: 13, 23, 46, 52, 65, 79, 91, 150, 165, D20, D40, H12, H16, V7
  • Metro: Espanya (L1 y L3)
plaza españa