Inserisci le date per vedere i prezzi

puntos de interes

Luoghi incantevoli

La Roca Village

Just 40 minutes from Barcelona discover the most exclusive shopping centre where you will find 130 fashion boutiques of the best brands with discounts of up to 60% on the original price throughout the year.

Facilities: free parking with spaces reserved for blue badge holders and electric charging points, ATM, resting areas with mobile chargers, contemplation room, wheelchairs and pushchair loan, free wifi, dog kennelling, children’s play areas, baby changing facilities and bottle warmers, shopping services and much more.

Enjoy a free chic coach service from the centre of Barcelona to La Roca Village the first Sunday of each month.

La Roca Village is open from Monday to Sunday from 10AM to 9PM.

PortAventura World

Scopri PortAventura World Parks & Resort nel cuore della Costa Dorada, a soli 110 km da Barcellona.

Inaugurato nel 1995, è il primo parco in Spagna e il terzo più grande d’Europa. Godetevi il parco tematico PortAventura con 41 attrazioni e 40 spettacoli si sviluppa su sue 6 aree tematiche: Mediterranea, Polinesia, Messico, Cina, Far West e SésamoAventura. Il suo parco acquatico Caribe Aquatic Park ha 14 attrazioni per tutta la famiglia.

Questo 2017 ha aperto il 3r parco tematico della recinzione, Ferrari Land, con 11 attrazioni esclusivi dove è possibile saperne di più sulla scuderia italiana e il mondo della F1.

Arc de Triomf

L’Arc de Triomf (Arco di trionfo) è un monumento progettato dall’architetto Josep Vilaseca i Casanovas che fungeva da ingresso alla prima Esposizione Universale (1888) tenutasi nel Parc de la Ciutadella.

La struttura in mattoni a vista di ispirazione neomudéjar è alta 30 metri ed è decorata con sculture e azulejo. A differenza della maggioranza degli archi, questo non è un arco trionfale di esaltazione militare, ma un omaggio al progresso artistico, scientifico ed economico.

  • Indirizzo: Pg Lluis Companys
  • Autobus: 19, 54, 120, D50, H16, V19
  • Metro: Arc de Triomf (L1)
arco de triunfo

Cattedrale di Barcellona

La costruzione della Cattedrale è durata oltre sei secoli: fu eretta a partire dal 1298 su una basilica a tre navate distrutta da Al-Mansur nell’anno 925. La facciata principale e la torre vennero completate nel 1890 in stile neo-gotico. All’interno colpiscono l’attenzione le 25 cappelle laterali, il chiostro del XIV secolo e gli stalli del coro, oltre al pulpito e alla cripta dove riposano le spoglie di una dei patroni di Barcellona, Santa Eulàlia, alla quale è dedicato il tempio.

La pianta a croce latina, le volte a croce e le vetrate delle finestre riempiono di luce l’interno della cattedrale.

catedral de barcelona
  • Indirizzo: Plaça de la Seu, s/n.
  • Autobus: 47, 120, V15, V17
  • Metro: Jaume I (L4), Liceu (L3)

La Rambla

La Rambla corrisponde al letto di un antico torrente e deve il suo nome alla parola araba “remla” che significa arenile.

La Rambla è nata all’inizio dell’epoca moderna, quando nel 1766 venne tracciata la via lungo le mura medievali che costeggiavano questa zona di Barcellona dal XIII secolo. In una città di strade strette e tortuose, La Rambla è diventato l’unico spazio mondano per il tempo libero di tutti gli abitanti. Trattandosi di una via centrale, era luogo d’incontro per tutti i ceti sociali.

Lungo i suoi 1200 metri di percorrenza bisogna ricordare la fontana di Canaletes, legata alla leggenda secondo cui chi beve la sua acqua ritorna sempre a Barcellona, il Gran Teatre del Liceu, il Palau Moja, la Església de la Mare de Déu de Betlem, il Palau de la Virreina, il mercato della Boquería, il museo delle cere, il Centre d’Art Santa Mònica e il monumento a Colombo alla fine della Rambla.

Passeggiando attraverso questo importante viale ci si trova in mezzo a statue umane, fiorai e venditori di animali, soprattutto uccelli.

  • Indirizzo: La Rambla si estende da Plaça de Catalunya al Portal de la Pau.
  • Autobus: 59, V13
  • Metro: Catalunya (L1, L3), Liceu (L3), Drassanes (L3)
la rambla

Gran Teatre del Liceu

Il teatro del Liceo venne costruito nel 1847 sul terreno appartenuto a un convento dei Cappuccini, per ospitare il conservatorio e creare uno spazio dove l’alta società potesse vedere l’opera lirica che era di moda all’epoca.

Il Liceo è diventato un simbolo della città.

Distrutto nel 1994 da un incendio, fu riaperto al 1999 e riuscì a recuperare il suo aspetto originale, con l’aggiunta di un’infrastruttura tecnica e scenica molto avanzata.

Oggi è uno dei più grandi teatri al mondo con una capienza di 2292 posti distribuiti su cinque file di loggiati. La stagione di opera, danza e musica va da settembre a luglio e tutto l’anno si possono condurre visite guidate.

Del Liceo risalta la Sala Gran, il foyer, il salone degli specchi (Saló dels miralls) e il Circolo del Liceo.

teatro del liceo
  • Indirizzo: La Rambla 51-59
  • Autobus: 59, V13
  • Metro: Liceu (L3)

Monumento a Cristoforo Colombo

Il monumento a Colombo fu inaugurato nel 1888 in occasione dell’Esposizione Universale di Barcellona. Fu ideato da Gaietá Buïgas i Monravà.

Il gruppo scultoreo è alto 60 metri in tutto, sette dei quali costituiscono la figura del navigatore. La statua rappresenta Colombo in piedi con una carta di navigazione stretta nella mano sinistra e con il braccio destro teso, simbolicamente, a indicare la rotta per l’America.

  • Indirizzo: Plaza Portal de la Pau, s/n.
  • Autobus: 59, 120, D20, H14, V13
  • Metro: Drassanes (L3)
monumento a colon

Arts Santa Mònica

L’edificio in cui si trova era inizialmente un convento agostiniano e nel corso degli anni è diventato un deposito di paglia, la sede della gendarmeria francese e persino un centro di attività militari. Nel 1984 l’edificio venne riabilitato come centro d’arte, poi inaugurato nel 1988. Nel 2003 è stato aperto un nuovo accesso al chiostro attraverso le porte d’ingresso dalla Rambla ed è stata creata una seconda sala espositiva.

Il centro d’arte Santa Mónica mescola passato e presente. Il passato attraverso il chiostro rinascimentale con arcate semicircolari che sostengono il primo piano con il loggiato e il presente con la rampa che collega l’esterno all’interno dell’edificio.

Dedicato all’arte contemporanea, il centro diffonde la cultura del XXI secolo con l’obiettivo di essere un centro di studio, di interpretazione, di produzione e di esposizione dell’arte cittadina.

centro de arte sta monica
  • Indirizzo: Rambla de Santa Mònica, 7.
  • Autobus: 59, 120, V13
  • Metro: Drassanes (L3)

Las Golondrinas

Sono un’attrazione nautica in funzione dal 1888 in occasione dell’Esposizione Universale tenutasi a Barcellona.

Attualmente le imbarcazioni restano ormeggiate nel luogo originale, il porto, davanti al monumento a Colombo.

Compiono due itinerari diversi, un giro del porto di 35 minuti e un’escursione di 1 ora e 35 minuti che va dal monumento a Colombo al porto del Fòrum e ritorno.

  • Indirizzo: Pl. del Portal de la Pau, fronte al monumento a Colombo.
  • Autobuses: 59, 120, D20, H14, V13
  • Metro: Drassanes (L3)
golondrinas

Maremágnum / Aquárium

Il Maremágnum si trova sul vecchio molo del porto, un tempo usato per le operazioni di carico e scarico delle navi.

Attualmente è diventato un centro ricreativo, culturale e commerciale, situato in una vasta area dall’architettura innovativa, dove l’acqua è sempre protagonista.

Nella stessa zona del Maremágnum possiamo anche visitare l’acquario di Barcellona, dedicato al divertimento e all’istruzione, che è il più importante al mondo a tema Mediterraneo. Formato da 35 acquari che accolgono 11.000 esemplari di 450 specie diverse, vanta anche un tunnel sottomarino di 80 metri, 6 milioni metri cubi di acqua e un “Oceanarium” immenso e unico in Europa, che lo rende un importante punto di riferimento turistico con 14 milioni di visitatori.

maremagnum
  • Indirizzo: Moll d’Espanya, s/n
  • Autobus: 47, 59, 120, D120, H14, V13, V15, V17
  • Metro: Drassanes (L3), Barceloneta (L4)

World Trade Center

Il World Trade Center di Barcellona è un complesso di uffici inaugurato il 22 luglio 1999. Situato nel porto di Barcellona e a pochi minuti dal centro, ha 40.000 metri quadrati di uffici in affitto e un centro per congressi, convegni e incontri con 20 sale diverse.

L’edificio è stato creato da Henry N. Cobb, che ha progettato la struttura originale ispirata alla forma di una nave, che risalta essendo circondata dal Mar Mediterraneo. La disposizione dei quattro edifici che lo compongono creano una spettacolare piazza centrale di 2500 metri quadrati, dove si trovano la zona commerciale e i ristoranti. Le quattro sezioni sono occupate da uffici in affitto, dal centro congressi e dall’Hotel Grand Marina 5*GL.

Il WTC, con un totale di 130.000 metri quadrati si è consolidato come uno dei più importanti centri economici della città.

  • Indirizzo: Moll de Barcelona s/n, edificio este.
  • Autobus: 21, 59, D20, H14, V11
  • Metro: Drassanes (L3)
world trade center

Funivia

La funivia è stata costruita per l’Esposizione Universale del 1929 da Carles Buïgas. È un originale mezzo di trasporto urbano che collega due zone accomunate storicamente: la collina di Montjuïc e il porto di Barcellona. Durante la guerra civile la linea smise di funzionare, ma venne riaperta nel 1963.

Il percorso va dai giardini Costa i Llobera a Montjuïc, fino alla torre di Sant Sebastià, con una fermata presso la torre di Sant Jaume, vicino al World Trade Center di Barcellona, il punto più alto del percorso.

Dall’alto della funivia vale la pena ammirare il magnifico panorama offerto dalla città.

transbordador aereo
  • Indirizzo: A Miramar (Montjuic) si trova accanto ai Jardins de Mossèn Costa i Llobera, la torre de Sant Sebastià (Porto di Barcellona) è situata nel Passeig de Joan de Borbó, dietro a Plaça de Sant Sebastià, la torre di Jaume I (Molo di Barcellona) si trova di fronte al World Trade Center di Barcellona.
  • Autobus: 21, 59, D20, H14, V11, V15, V19
  • Metro: Barceloneta (L4) y Drassanes (L3)

Zona Fòrum

A seguito del Fòrum de les Cultures tenutosi nel 2004 a Barcellona, è rimasto questo nuovo spazio all’interno della città, conosciuto come Parc del Fòrum.

È un’area di 17 ettari recuperata sulla costa dove troviamo: la spianata, che ospita fiere, festival musicali o eventi di grande affluenza di pubblico; l’edificio Fòrum, a pianta triangolare e icona indiscussa della nuova architettura di Barcellona, ora trasformato in Museo; il CCIB, centro convegni internazionale di Barcellona, uno dei più moderni in Europa con una capienza di 15.000 posti; il Parc dels Auditoris, un ampio spazio all’aperto davanti al mare: lo spettacolare pannello fotovoltaico e il porto del Fòrum e la zona balneare.

zona forum
  • Indirizzo: Zona marittima dei quartieri più a nord di Barcellona, tra Passeig de Taulat e Ronda del Litoral.
  • Autobus: 7, 136, H16, V31, V33
  • Metro: El Maresme – Fòrum (L4)

Rambla de Catalunya

È una delle strade più centrali della città. Inizia in Plaça Catalunya e arriva fino alla Avinguda Diagonal. Su questo viale abbondano i negozi di moda, i cinema e numerosi bar e ristoranti.

A ciascuna estremità del viale si trova una scultura dell’architetto Josep Granyer: il toro seduto all’angolo con Gran Via e la giraffa civettuola all’angolo con Avinguda Diagonal.

Nel 1990 vennero ampliati i marciapiedi laterali e fu ristrutturato tutto il viale pedonale centrale.

  • Indirizzo: la calle parte de Plaza Catalunya y llega hasta la Avenida Diagonal
  • Autobus: 7, 22, 24, 34, 52, 54, 67, H8, V15, V17
  • Metro: Catalunya (L1 y L3), Passeig de Gràcia (L2, L3 y L4), Diagonal (L3 y L5)
la rambla

Passeig de Gràcia

È uno dei principali viali di Barcellona e una delle zone commerciali e affaristiche più importanti della città. Segue l’antico tracciato che univa il paese di Gràcia (oggi un quartiere della città) con Barcellona.

Negli anni numerose firme di lusso internazionali hanno aperto qui le loro boutique. Lungo questa strada si possono trovare le opere più importanti degli architetti del Modernismo, come Gaudí, Puig i Cadafalch, Domènech i Montaner ed Enric Sagnier. Fra queste, imperdibili sono la Casa Batlló e la Pedrera, patrimonio dell’umanità, la casa Amatller, la casa Fuster e il Palau Robert.

Nel 1906 l’architetto Pere Falqués i Urpí progetto le famose panchine-lampioni decorati con mosaici in stile trencadís lungo il viale.

paseo de gracia
  • Indirizzo: la calle parte de la Plaza de Catalunya y llega hasta la Diagonal
  • Autobus: 6, 7, 22, 24, 33, 34, 52, 62, D50, H8, H10, V15
  • Metro: Catalunya (L1 y L3), Passeig de Gràcia (L2, L3 y L4), Diagonal (L3 y L5).

Stadio FCB / Camp Nou

Camp Nou è il nome dello stadio in cui gioca il FC Barcelona. La FIFA lo ha valutato con il massimo punteggio di 5 stelle. È lo stadio più capiente d’Europa con 99.354 spettatori. Occupa un’area di 55.000 metri quadrati ed è alto 48 metri.

Inaugurato inizialmente nel 1957 con il nome di Estadi del FC Barcelona, era conosciuto comunemente come Camp Nou e nella stagione 2000-2001 si è tenuto un referendum che ha sancito Camp Nou come nome ufficiale.

Nel 1984 viene aggiunto il Museo del Barça, che negli anni è diventato il museo più visitato della Catalogna. Oltre alle partite di calcio, lo stadio è stato anche lo scenario di concerti importanti. Alcuni artisti che si sono esibiti al Camp Nou sono: Bruce Springsteen, Frank Sinatra, Michael Jackson, U2, Julio Iglesias e i Tre tenori, tra gli altri.

  • Indirizzo: Travesera de les Corts entre Av. Arístides Maillol e la strada de la Maternitat.
  • Autobus: 52, 54, 59, 75, 113, 157, D20, H8, V1, V3, V5
  • Metro: Les Corts (L3), Collblanc(L5)
estadio fcb

Palazzo del Mare (Palau de Mar)

Il Palau de Mar è un edificio costruito tra il 1880 e il 1890 per accogliere i magazzini generali. È un edificio tipico dell’architettura portuaria del XIX secolo.

Attualmente è la sede del Museu d’Història de Catalunya e del dipartimento di assistenza sociale e familiare della Generalitat de Catalunya.

palacio de mar
  • Indirizzo: Pl. de Pau Vila, 3.
  • Autobus: 47, 59, 120, D20, H14, V13, V15, V17, V19
  • Metro: Barceloneta (L4)

Villaggio olimpico / Spiagge

Il quartiere della Vila Olímpica è sorto in occasione dei giochi olimpici di Barcellona del 1992, per ospitare gli atleti che partecipavano alle competizioni sportive.

Situato in una zona industriale del Poblenou conosciuta come Icaria, con questa nuova costruzione la città si è anche arricchita di nuove spiagge, ampie zone con giardini e strutture pubbliche.

Il simbolo del quartiere sono i due grattacieli sul porto Olimpico, la Torre Mapfre e l’Hotel Arts, di 144 metri di altezza. Alla base si trova un enorme pesce dorato, progettato da Frank Gehry.

Nella zona del porto Olimpico si possono praticare sport nautici e nei dintorni è disponibile un’ampia offerta di intrattenimento con oltre 40 locali tra bar, ristoranti e discoteche.

Adiacente al porto si trova la spiaggia Nova Icaria, di 400 metri di lunghezza. È considerata una spiaggia tranquilla e frequentata da famiglie e gruppi di amici. Offre svariate attrezzature rivolte a tutte le età come un’area di giochi per bambini, tavoli da ping-pong, campi di beach volley, fontane, bagni, docce, chioschi di bevande e gelati, sdraio in affitto, torri di avvistamento e punti di primo soccorso, parcheggio per biciclette e automobili e una zona adattata per i disabili, tra le altre cose.

  • Indirizzo: Linea costiera che va da Barceloneta alla Zona Fórum.
  • Autobus: 47, 59, 136, H16, V21, V27
  • Metro: Ciutadella – Vila Olímpica (L4), Barceloneta (L4)
villa olimpica playas